Upselling Tourism TORNA SU

Temporary Manager: una soluzione per gli hotel

Upselling Tourism - Temporary Manager

Il 95% delle imprese attive nel settore alberghiero in Italia ha dimensioni molto piccole, ossia meno di 20 addetti.

 

Questo dato rivela la gestione prevalentemente familiare delle imprese ricettive italiane e apre la strada ad una riflessione sul livello di managerialità presente al loro interno, considerato anche il dato statistico relativo alla ridottissima presenza di dirigenti in organico (uno ogni 700 occupati circa).

 

Le realtà aziendali di cui parliamo sono calate in un contesto competitivo sempre più affollato, nel quale per emergere occorre lavorare sulla diversificazione dell’offerta, sviluppare innovazione e migliorare le competenze professionali.

 

La figura manageriale chiamata a guidare questa tipologia di azienda deve essere, dunque, capace di agevolare il processo di cambiamento e di introdurre stabilmente in azienda i miglioramenti richiesti dal mercato.

 

COS’È IL TEMPORARY MANAGEMENT?

Il Temporary Management o Direzione Temporanea è una soluzione che consente di affidare la direzione di un albergo o di uno dei suoi reparti (Food & Beverage, Room Division, Conference, Sales & Marketing) per un certo periodo oppure per uno specifico progetto ad una figura professionale qualificata.

 

È un incarico che abitualmente oscilla tra 12 e 24 mesi e si colloca a metà strada tra la consulenza alberghiera e la direzione d'albergo tradizionale.

 

Viene svolto in collaborazione con la proprietà dell’hotel per garantire continuità all'organizzazione, sia nei momenti di crescita e sviluppo di nuovi business, sia nei momenti difficili (come riduzioni, tagli, riassetto economico e finanziario), oppure per favorire il passaggio generazionale al vertice dell’attività.

 

QUANDO PUÒ ESSERE UTILE L’INTERVENTO DI UN TEMPORARY MANAGER?

1. In fase di avvio di una nuova attività

Il Temporary Manager può partecipare alla valutazione della fattibilità di nuove strutture ricettive e fornire un supporto operativo al loro avvio.

Si occuperà, ad esempio, di selezionare il personale, di scegliere i fornitori, di impostare l’organizzazione aziendale, di definire le procedure di lavoro e gli standard di qualità, di inserire la struttura nei canali di commercializzazione.

Allo stesso modo, è una figura che può essere coinvolta nel lancio e nella gestione di un nuovo progetto in un’attività esistente, come ad esempio l’apertura di un ristorante o di una spa, la riorganizzazione dei reparti, l’ampliamento dei mercati di riferimento per l'hotel.

 

2. Per il miglioramento operativo di strutture esistenti

Il Manager Temporaneo interviene su specifici aspetti dell’attività, quali:

  • l’organizzazione del lavoro,
  • l’efficacia ed efficienza dei reparti,
  • la formazione delle risorse umane,
  • la gestione dei costi,
  • le strategie di vendita e comunicazione.

In quest’ultima ipotesi, l’intervento del Temporary Manager è volto a definire o migliorare il posizionamento e il pricing (piano tariffario) dell’hotel; due aspetti sempre più rilevanti in un contesto competitivo in cui si assiste ad una decisa crescita dell’offerta turistica e all’evoluzione dei sistemi distributivi sul web, che moltiplicano le possibilità per l’utente di ottenere disponibilità e tariffe.

Per emergere in questo scenario, il manager temporaneo ricorre a strategie di <em>Revenue</em> e <em>Yield Management</em>:</p> <ol> <li style="text-align: justify;">Il Revenue Management o Gestione dei ricavi lavora sulla redditività dell'hotel mediante tecniche mirate ad ottimizzare la vendita delle camere.

  • Lo Yield Management analizza il rendimento dell’attività (quindi costi e ricavi) per ottimizzare il risultato economico complessivo dell’hotel.
  • Entrambi presuppongono un approccio “scientifico” che può abbinarsi a metodi e strumenti per realizzare previsioni sulla domanda, con l’obiettivo di massimizzare i profitti lavorando sulla flessibilità delle tariffe, della disponibilità e delle offerte.

     

    3. Per la gestione di situazioni di declino o di crisi

    Il Temporary Manager può studiare la strategia di rilancio aziendale più opportuna in un momento di crisi economica e strutturale e rappresenta in questo contesto una soluzione ideale sul piano economico.

     

    PERCHE’ SCEGLIERE IL TEMPORARY MANAGEMENT?

    Il Temporary Management consente agli hotel di piccole e medie dimensioni di inserire in azienda competenze di alto livello a costi accessibili.

    I vantaggi possono essere valutati sia sul piano operativo che sul piano economico:

    • In caso di assenza di un direttore o di un responsabile di reparto (Room Division Manager, Sales & Marketing Manager, F&B Manager, Conference Manager) la funzione può essere ‘temporaneamente’ affidata ad un professionista esterno per impostare o sviluppare il lavoro;
    • La preparazione e l’esperienza del Manager Temporaneo permettono di ridurre i tempi per il raggiungimento dei risultati previsti;
    • Le risorse junior e l’albergatore stesso possono essere formati sulle tecniche di gestione per proseguire il lavoro al termine dell’incarico;
    • La soluzione temporanea nella formula descritta garantisce un evidente risparmio sui costi fissi.

     

    Per approfondire questo argomento o ricevere informazioni personalizzate, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattateci qui.

     

    Se vi va, ci piacerebbe condividere la vostra opinione e/o esperienza:     Facebook     LinkedIn     Google+

      

    Commenta / Condividi

    Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o continuando la navigazione in qualsiasi altro modo, acconsenti all'uso dei cookie.