Upselling Tourism TORNA SU

E = Errori

E come Errori

Ricominciare sembra essere il mantra che guiderà molte persone ed aziende al termine di questa emergenza sanitaria: conservare gli aspetti positivi del passato ed intraprendere un rinnovato percorso di crescita.

 

Per gli alberghi si tratterà di rivedere molti schemi, dall’organizzazione interna al risultato economico atteso.

 

Sarebbe utile sfruttare questa pausa forzata per osservare attentamente e con obiettività l’organizzazione e il funzionamento della propria azienda, cercando di contenere i fattori emozionali, per rendersi conto di eventuali errori ed evitare di ricadere o perseverare negli stessi quando avremo la possibilità di ricominciare.

 

Quali sono gli errori che si potrebbero correggere? Ne indichiamo alcuni, generali, che ci è capitato di affrontare.

 

Ci sono albergatori innamorati della propria struttura, che nella gestione aziendale fanno vincere l’orgoglio, stabilendo le regole interne oppure le tariffe e i criteri di prenotazione in modo autarchico, rinunciando consapevolmente a una fetta di mercato;

con il nuovo inizio la parola d’ordine per risalire la china sarà, invece, massima flessibilità verso le esigenze, emotive ed economiche, dei clienti.

 

Un aspetto spesso trascurato in hotel è la cura della comunicazione interna, gestita sia in senso verticale che orizzontale senza procedure, né monitoraggio, lasciando così ampio spazio alla libera interpretazione e aumentando il rischio di disservizi;

nel nuovo scenario, che prevede cambiamenti nell’offerta del servizio di ospitalità e l’impegno a garantire la sicurezza di tutti in hotel, bisognerà organizzarsi affinché le informazioni - tra i reparti e con gli ospiti - circolino secondo procedure stabilite, condivise e rispettate da tutti.

 

Un’ultima riflessione andrebbe fatta sulla preparazione del personale in hotel:

alla riapertura, sarà ancora più importante avere risorse competenti ed esperte in ciascun reparto, sia per confermare (o migliorare) la qualità del servizio, sia per consentire all’albergatore di dedicarsi all’attuazione della strategia di ripresa, elaborata in questa fase di sospensione, senza bisogno di intervenire nella gestione operativa quotidiana.

 

Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o continuando la navigazione in qualsiasi altro modo, acconsenti all'uso dei cookie.