Upselling Tourism TORNA SU

G = Guest

G come Guest

Quali sono – e saranno – gli effetti dell’attuale emergenza sanitaria sull’ospite dell’hotel?

 

Il più evidente è la preoccupazione per la salute, propria e dei propri cari, da cui nasce un maggior bisogno di rassicurazione: chiunque deve, dovrà o vorrà soggiornare in albergo cercherà una soluzione che trasmetta fiducia, dalla fase di prenotazione all’esperienza di soggiorno

PRENOTAZIONE

È opinione condivisa, che la scelta più frequente di chi si sposterà per svago ricadrà su destinazioni vicine al luogo di residenza, per limitare l’utilizzo del trasporto pubblico e rafforzare il senso di sicurezza.

 

Questa motivazione si unirà alla scarsità di tempo libero, per chi ha dovuto utilizzare i giorni di ferie durante la quarantena, e di denaro, per chi ha subìto maggiormente la sospensione forzata dal lavoro: da qui la probabile preferenza per vacanze brevi, come i weekend o i ponti.

 

In fase di prenotazione, oltre e forse più della tariffa, inciderà la flessibilità dei termini di pagamento e di cancellazione proposti dagli hotel, sempre in considerazione del bisogno di sicurezza da soddisfare.

 

L’incertezza sull’evolversi della diffusione del virus motiverà anche la tendenza a prenotare a ridosso della data di soggiorno, piuttosto che in anticipo, mentre l’attenzione dell’hotel alla pulizia e alla tutela della salute degli ospiti sarà una discriminante fondamentale nella scelta.

Il potenziale ospite ne cercherà conferma, soprattutto online: il sito web dell’albergo, le newsletter e i canali social della struttura saranno preziose fonti di informazioni, come anche il mondo delle recensioni, che verosimilmente si popolerà di commenti in questa direzione.

SOGGIORNO

All’arrivo e durante il soggiorno in hotel, l’ospite sarà molto attento a tutti i dettagli che lo aiuteranno a confermare la sua scelta, soprattutto in termini di igiene e protezione degli ospiti e dello staff.

 

A questo scopo, sarebbe rassicurante trovare in camera o nelle aree comuni una comunicazione sulle nuove e più accurate procedure di pulizia e sanificazione adottate dalla struttura.

 

Di contro, per consentire l’applicazione delle nuove regole, anche l’ospite dovrà mostrarsi flessibile verso eventuali necessità dell’albergo, come ad esempio il rispetto degli orari di arrivo e di partenza per non ostacolare le operazioni di pulizia oppure le modifiche organizzative alla reception o alla colazione.

 

 

In cosa si traduce tutto questo per l’hotel?

Essenzialmente nella necessità di costruire - fin da ora - una relazione più profonda e autentica con i propri ospiti, reali e potenziali, attraverso azioni concrete e una comunicazione trasparente.

 

Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o continuando la navigazione in qualsiasi altro modo, acconsenti all'uso dei cookie.